The American Vintage society

American Vintage viaggia per il mondo, per incontrare i suoi ambasciatori:
l’occasione per scoprire le loro ispirazioni, i loro stili e le loro passioni.
Oggi, una giramondo della moda, uno chef star della pasticceria, una poetessa femminista e una promettente attrice.

LOST IN HONG KONG CON @ZOE_NORMALCHIC

Zoe Chan è una influencer di viaggi, stilista ed editorialista lifestyle per Cosmopolitan e Marie Claire.
Tra un volo e l’altro, ci parla del suo rapporto sensoriale ed intimo con i vestiti.

Che cos’è, per te, avere stile? 

Essere sé stessi, a proprio agio e sicuri di sé!  Per me, ciò si riflette in un mix di colori freschi e di stampati ben posizionati. Presto attenzione al mio look, senza dedicarci delle ore. E mischio tutto con dettagli divertenti: una borsa carina, un cappello pop... Non mi prendo troppo sul serio.

Come hai trovato il tuo stile? 

La mia filosofia di vita è “chi vivrà vedrà”: non si può sapere nulla del futuro.  Non bisogna avere paura di nulla, proviamo cose nuove! Ho molto sperimentato prima di trovare il mio stilo.

Il comfort sembra essere un elemento essenziale per te. Quando ti senti più a tuo agio? 

Con la mia famiglia, con i miei amici... o leggendo un libro di Harry Potter, in negligé di seta, nel mio letto! 

Cosa ti danno questi momenti e questi vestiti come un seconda pelle? 

Mi fanno avere fiducia in me stessa, ho la sensazione di essere unica... Sono una stilista, ma non mi interessano molto le tendenze della moda: preferisco ascoltare i cuori e i corpi di chi indossa i vestiti.

Il tuo look American Vintage della stagione? 

La famosa camicia di cupro a righe, che indosso abitualmente nelle strade di Hong Kong. Il massimo del comfort, che porto con un pantalone a pois e una borsa in pelle stampata. Io sono tutto questo.


SCOPRIRE IL GUARDAROBA DI ZOE

LA PARIGI DI @YOHANN__CARON

Yohann Caron è lo chef pasticcere di un grande albergo parigino.
Protagonista del rinnovamento della gastronomia francese, il creativo impone il suo stile in cucina e sui social network.

Cosa indossi quando non sei in divisa? 

Mi piace colpire visivamente con un capo “grande classico” su un abbigliamento sobrio. Sono a favore di uno stile essenziale, ma con un “qualcosa in più” che attiri l'occhio. Mi viene spesso detto che sono un dandy urban chic.

Quando ti senti perfettamente a tuo agio nei tuoi vestiti? 

Al lavoro, nel bel mezzo della creazione culinaria. È la mia passione... In quei momenti, indosso pantaloni di tela e la mia giacca da lavoro che, spero, un giorno sarà un po’ più elaborata di quanto ci viene proposto oggi! 

Curare il proprio abbigliamento è altrettanto importante di curare l’aspetto dei tuoi dolci? 

È un po' così: amo il mio lavoro e amo la moda, i tessuti, i tagli... Alla fine, ho voglia di dimostrare che si può avere “stile” tanto in un capo di abbigliamento quanto in un dessert. Ma questo non mi impedisce di essere impegnato: in cucina e nel mio guardaroba, faccio molta attenzione agli sprechi. Lavoro con i prodotti di stagione e non butto via alcun vestito. Da creativo so che tutto si trasforma.

Il tuo look American Vintage di stagione? 

Una camicia aperta su una bella t-shirt bianca. Semplice ed efficace.


SCOPRIRE IL GUARDAROBA DI YOHANN

LONDON CALLING CON @CHARLYCOX1

Charly Remy Cox è poetessa, produttrice ed autrice del best-seller “She Must Be Mad”, una raccolta di poesie 3.0.
È anche ambasciatrice dell’O.N.G. “MQ: Transforming Mental Health”, nel Regno Unito.

Come si fa a sapere che si è finalmente trovato il proprio stile? 

È qualcosa che è così “intimo” che anche se gli altri indossano i tuoi vestiti, non potranno assomigliarti... O forse, in peggio! 

Come descriveresti il tuo stile? 

Molto eclettico… Risposta che può sembrare cliché, ma è la verità. Indosso di tutto e si può capire il mio stato d’animo in base ai vestiti che indosso. Ho sempre la sensazione di assomigliare ad una pazza (hahaha), ma così mi sento davvero a mio agio.

Sei appena tornata da Los Angeles, cos’hai riportato in valigia? 

Degli stampati leopardo e del denim oversize. Appena arrivata, sono rimasta senza parole, sovraeccitata all’idea di trascorrere il mio soggiorno in un paio di jeans boyfriend, che ora non posso più lasciare.

Che cos’è l’indipendenza per te? 

Camminare per la città senza una destinazione precisa. Sedersi in un pub. Andare da sola al ristorante. Sono momenti in cui mi sento perfettamente a mio agio, in sintonia con me stessa. In generale, indosso abiti comodi, che mi lasciano libera nei movimenti, dandomi, nello stesso tempo, l’impressione di andare ad un appuntamento galante con me stessa.

Il tuo look American Vintage della stagione? 

Mi è venuta l’ossessione per i jeans in denim grezzo color crema. È l’anti vita bassa, unisex (o quasi) e permette di divertirsi con le sovrapposizioni. Senza tempo! 


SCOPRIRE IL GUARDAROBA DI CHARLY

TRA LOS ANGELES E PARIGI CON @ANNABELLE.BELMONDO

Annabelle Belmondo è attrice e modella.
A metà strada tra Parigi e la California, condivide con noi la sua visione del mondo e della moda.

Si parla spesso dello stile della “donna parigina”: pensi che esista? 

Credo che lo stile possa definirsi in modo diverso per ciascuno, ed ammiro coloro che hanno un’idea diversa da me. È più interessante vedere come le persone si esprimono attraverso i loro vestiti, piuttosto che imporre regole e dogmi dall’alto.

Come scegli i tuoi vestiti? 

Penso che sia importante indossare tessuti naturali e puri: è più chic e meglio per il Pianeta. Un paio di jeans e una t-shirt in cotone, e, in inverno, un maglione in cashmere... Come per i tessuti, mi piacciono i colori neutri e confortevoli. Sono californiana e parigina insieme e il mio stile è un misto delle due: cool ed elegante.

Ti sta a cuore la protezione dell’ambiente? 

Certo. Lavare in lavatrice indumenti sintetici disperde delle particelle chimiche nell’acqua e, poi, nel terreno. Queste microplastiche contribuiscono in gran parte all’inquinamento lungo le coste di tutto il mondo. Poche persone ne hanno consapevolezza.

Parigi, Los Angeles… Viaggiare è il tuo stile di vita? 

Viaggio sia per piacere sia per lavoro e non me ne stanco mai. Anche se mi lamento di dover fare le valigie, sono sempre felice quando arrivo per iniziare una nuova avventura.

Il tuo look American Vintage della stagione? 

Adoro il gilet “Manina” color thalasso! Mi piace al punto che vorrei averne uno di ogni colore. Trovo il taglio davvero chic e allo stesso tempo informale: largo sulle maniche, ma aderente in vita e, quindi, molto femminile.

Dove ti si incontra a Parigi?

Vicino a dove vivo, nel 3° arrondissement, ma anche nel 9°, 10° e 11°, i miei quartieri preferiti della capitale. Spesso sono lontana da Parigi, ma quando ci sono, vado a passeggio con il mio cane e mi godo un caffè ai tavolini all’aperto, con i miei amici.


SCOPRIRE IL GUARDAROBA DI ANNABELLE